polignano a mare

Polignano a Mare: cosa vedere e cosa fare

Ad appena 35 Km da Bari, sorge uno dei borghi più belli e fotografati d'Italia: è Polignano, la cittadina abbarbicata su una scogliera a picco su quel mare tanto decantato dal suo figlio più illustre, il cantautore Domenico Modugno.

Il suo cuore più antico ricco di sorprendenti bellezze storiche e la sua iconica spiaggia sono solo alcuni dei motivi per i quali organizzare un viaggio in Puglia e visitare Polignano.

Cosa fare a Polignano: dai giri in barca alle degustazioni

Polignano A Mare sorge su un tratto costiero particolarmente roccioso e frastagliato, dove si aprono grotte marine tutte da scoprire via mare noleggiando uno yacht: imperdibili in particolare la Grotta delle Rondinelle che presenta una spiaggetta all'interno, la Grotta Azzurra, la romantica Grotta di Cala Incina e la famosissima Grotta Palazzese. Quest'ultima, oggi occupata da uno scenografico ristorante, si affaccia sul mare ed è stata immortalata in un acquerello settecentesco di Desprez e citata da Diderot.

In barca si può raggiungere anche Baia di Cala Corvino e fare un bagno in acque straordinariamente limpide. Visitando il portale Salento Easy, è possibile poi conoscere anche altre attività da fare in città, a partire dai tour gastronomici tra le locande e le trattorie di Polignano. Qui infatti sono molte le leccornie che si possono degustare, dal panino con il polipo (tipico street food locale) al caffè speciale, preparato con amaretto, scorza di limone e panna.

La scogliera sulla quale sorge il borgo di Polignano è affiancata dalla meravigliosa Lama Monachile, una sorta di fiordo che prende il nome dalla foca monaca che, in un lontanissimo passato, popolava il mare antistante. Ebbene la spiaggia di Lama Monachile, antico approdo delle navi dell'antica Roma dove è d'obbligo sostare per un indimenticabile bagno rinfrescante, è sovrastata dal Ponte Borbonico eretto nell'800: è alto 15 m e regala una delle viste più belle su Polignano e sul Mare Adriatico.

Cosa vedere a Polignano

L'Arco Marchesale è l'antica porta d'accesso alla cittadina: risale al 1530 e, oltrepassandola, si entra nel centro storico di Polignano, piccolo gioiello caratterizzato da case bianche, strade acciottolate, graziose piazzette soprattutto terrazze panoramiche a picco sul mare color cobalto.

Guido il Flaneur ha contribuito a rendere il centro storico di Polignano molto suggestivo: ha infatti impresso su pavimenti, scalini e porte, i versi di poeti e letterati famosi, rendendo suggestiva l'atmosfera che il visitatore respira a Polignano.

Piazza Vittorio Emanuele II è il cuore del borgo pugliese: vi si affacciano il Palazzo dell'Orologio e la splendida Cattedrale di Santa Maria Assunta, il cui nucleo originario risale al 1295. Se la facciata è sostanzialmente sobria, eccetto l'elegante portale rinascimentale, gli interni della chiesa sono a dir poco spettacolari: qui sono infatti conservati un pulpito in legno interamente intarsiato del XVI secolo, un marmoreo fonte battesimale del '700 e opere di Stefano da Putignano. È stato quest'ultimo a realizzare un'incantevole natività realizzata nel '500 e custodita nella Cappella del Presepe.

Prenota le tue esperienze a Polignano a Mare con Salento Easy: clicca qui!

Guide del Salento

 

Guida Salento

Sfoglia il Catalogo

Contattaci

Via Soleto, 109
73025 Martano (Le)
Telefono
+39 0836 572824

 

Questo sito è in regola Leggi tutto
© Copyright 2013- - SalentoeSviluppo S.n.c. - P.Iva 04536890751
Tutti i marchi, le foto e i contenuti citati appartengono ai legittimi proprietari.