punta della suina

Per il Guardian Punta della Suina è una delle spiagge più belle d'Europa

Secondo l'autorevole rivisita britannica The Guardian, Punta della Suina è una delle quaranta spiagge più belle d'Europa.

Questa piccola località ubicata nella zona meridionale di Gallipoli si è aggiudicata tale primato insieme ad altre quattro nazionali, ossia Sperlonga nel Lazio, Calamosche in Sicilia, Sa Colonia in Sardegna e San Michele nelle Marche.

Rubrica viaggi di The Guardian

All'interno della sua rubrica dedicata ai viaggi, la rivista inglese The Guardian decanta la bellezza delle spiagge salentine, in quanto ritiene che siano tanto belle quanto quelle delle Seychelles, ovvero caratterizzate da soffice sabbia bianca e acque dalle mille sfumature.

Dove si trova la baia di Punta della Suina

La baia di Punta della Suina, caratterizzata da un'accattivante forma a mezzaluna, si trova su una strada sabbiosa che fuoriesce dalla Strada Provinciale 125.

In questo luogo mozzafiato, sebbene ci sia qualche stabilimento balneare provvisto di rispettivo bar e servizi, è possibile trovare in modo facile e veloce un posto appartato, completamente gratuito e immerso nella natura più selvaggia.

Un altro fiore all'occhiello della spiaggia è caratterizzato dalle acque limpidissime su fondali digradanti.

Lo scenario da cartolina viene inoltre intervallato da calette erbose più affioramenti rocciosi di piccole dimensioni.

Gallipoli Vecchia

A pochi chilometri dalla baia di Punta della Suina si trova la suggestiva Gallipoli Vecchia, la quale offre diverse attrazioni tutte da scoprire.

Il centro storico di Gallipoli, caratterizzato da strette viuzze costruite per proteggere i pescatori dal vento, oggi è un labirinto all'interno del quale è un vero piacere perdersi, poiché nasconde belle chiese in stile barocco e antichi palazzi.

La Basilica di Sant'Agata, vista la posizione privilegiata, funge spesso da punto di riferimento per tutti coloro che desiderano visitare Gallipoli Vecchia. Si tratta infatti di un imponente edificio risalente al Seicento, edificato su una vecchia chiesa di origine romanica dedicata a San Giovanni Crisostomo. All'interno è possibile ammirare diverse statue, tra cui appunto quella di Sant'Agata e l'altare maggiore in marmo multicolore.

Per via della sua forma circolare, il centro storico di Gallipoli è denominato “padella” e la conformazione del suo ponte risalente al Seicento ricorda quella di un manico.

Il percorso a piedi viene dunque definito il Giro della Padella e per rispettare l'antica tradizione deve essere effettuato con le proprie gambe, ma è possibile aiutarsi con un risciò azionato a motore.

Guide del Salento

 

Guida Salento

Sfoglia il Catalogo

Contattaci

Via Soleto, 109
73025 Martano (Le)
Telefono
+39 0836 572824

 

Questo sito è in regola Leggi tutto
© Copyright 2013- - SalentoeSviluppo S.n.c. - P.Iva 04536890751
Tutti i marchi, le foto e i contenuti citati appartengono ai legittimi proprietari.